Casatiello senza strutto

20140419-224714.jpg

Non ho saputo resistere l’ho fatto!
Non è pasqua senza il Casatiello napoletano:-)
Vi avevo detto che quest’anno non avevo intenzione di farlo perché per quanto lo amiamo non avevo voglia di un rustico così pesante, ricco e saporito con tantissimo strutto nell’impasto allora ho voluto provare la versione con olio evo.
So che i napoletani storceranno il naso a questa visione, vi dico che ero scettica anche io ma nonostante tutto ho voluto provare e mi sono ricreduta!
Lo abbiamo gustato a cena, come vuole la tradizione, non si mangia carne e salumi fino al sabato santo a pranzo, per poi la sera aprire le danze con una ricca fetta di Casatiello.
Ho dovuto un po’ accelerare i tempi perché mi dono decisa stamani a farlo, di solito di prepara il venerdì sera per essere informato al mattino seguente, io l’ho fatto stamattina e l’ho infornato in tardo pomeriggio!

Ingredienti per uno stampo da 26
200 gr di farina 00
200 gr di farina 0 o Manitoba
200 ml di acqua
18 gr di lievito di birra
50 gr di parmigiano o pecorino grattuggiato
Pepe nero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
60 ml di olio evo

Per il ripieno
300 gr di salumi tra pancetta, salame e prosciutto cotto
200 gr di provolone dolce
3 uova

Olio di semi per lo stampo
Olio evo per spennellare

Mettete le due farine in una ciotola, fate un buco al centro.
Sciogliete il lievito nell’acqua con lo zucchero.
Versate l’acqua nella ciotola e iniziate a impastare.
Unite olio, parmigiano, pepe e sale.
Impastate a lungo ( io 20 min) su una spianatoia, fate una palla e fate lievitare 2 ore.
Stendete l’impasto a forma di rettangolo( conservate un po’ di impasto per le striscia sopra le uova) e distribuite il ripieno di salumi e formaggi e altro parmigiano grattuggiato.
Arrotolate stringendo bene, chiudete i bordi e mettete in una teglia unta di olio.
Lavate e asciugate le uova, posizionate sul Casatiello e con la pasta avanzata chiudete tipo griglia.spennellate tutta la superficie con olio evo.
Fate lievitare al coperto per altre 2-3 ore.
Infornate a 180 gradi per 1 ora, 1’10”.
Sfornate fate raffreddare e gustate il vostro Casatiello napoletano 🙂

* la tradizione vuole che venga gustato accompagnato da fave fresche e pancetta!

Buona pasqua!

20140419-224738.jpg

Annunci

6 pensieri su “Casatiello senza strutto

  1. mi ha semre ispirata tanto ma non lo avevo mai provato proprio per lo strutto che non ho mai in casa e che mi dà sempre l’idea di “troppo pesante”.
    ma la tua versione alleggerita la devo provare! ora non ci sono nè ma nè sè: qst sia fa!!! Grazie mille

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...