Menù vigilia di Natale tradizionale – pane di semola di grano duro

Menù tardizionale 24 dicembre categoria pane 

  
Cari amici la proposta di oggi è di un pane che mi sta particolarmente a cuore e che mi piace tantissimo ossia il pane di semola di grano duro rimacinata tipico della Puglia e di molte zone del sud Italia. 

In passato ho fatto diversi tentativi di panificazione con la semola ottenendo sempre dei risultati che non mi soddisfacevano a pieno, ieri ci ho riprovato provando con un’impasto semplice a lievitazione diretta, cioè mescolando il lievito con tutto il resto degli ingredienti e dopo 6 ore di lievitazione sono riuscita a portare in tavola il pane che tanto amiamo! 

Ingredienti 

600 gr di semola di grano duro rimacinata 

400 ml di acqua 

10 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di miele 

2 cucchiaini di sale
Sciogliete il lievito in 50 ml di acqua presi dal totale con il miele e fate riposare 5 min. 

In una ciotola ponete la farina, fate un buco al centro e versate l’acqua con il lievito, aggiungete pian piano la restante acqua e iniziate a impastare, alla fine unite il sale. 

Rovesciate l’impasto su una spianatoia e lavorate a lungo con molta energia, almeno 15-20 min. 

Formate una palla e fate lievitare in forno spento per 4 ore. 

Riprendere l’impasto, formate la pagnotta, adagiatela su una placca rivestita di carta forno e fate lievitare ancora 2 ore. 

Con una lama molto tagliente fate dei tagli sulla superficie del pane( io me ne sono dimenticata ) 

Infornate a 250 gradi i primi 15 min poi abbassate a 220 gradi e cuocete ancora 25 min circa. 

Fate raffreddare il pane tenendolo in verticale nel forno spento con lo sportello socchiuso. 

Portate in tavola e gustate ! 

  

   

Annunci

22 pensieri su “Menù vigilia di Natale tradizionale – pane di semola di grano duro

      1. mmmm il pane cafone napoletano è uno spettacolo! (un mio amico di Marano dice che pure quello che fu al centro dello scandalo perché usava il legno delle bare era ottimo XD)
        Da me, invece, è famosissimo il pane di Campoli Monte Taburno, un altro dei pani che mangio volentieri XD

    1. Grazie Laura sono davvero fiera di questo pane sai più volte in passato ho scritto sul blog di non riuscire a panificare con la semola e ora che ci sono riuscita sono davvero soddisfatta 😉

      1. Si vede che ti e’ venuto bene, adoro impastare e fare il pane e in te ho trovato una forte alleata, grazie per le belle ricette, ti abbraccio Imma, buonanotte, ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...